INFORMAZIONI EMERGENZA COVID-19

PRIVATI

Moratoria emergenza Covid-19 Privati

Moratoria per aiutarti a gestire al meglio i tuoi impegni finanziari

Alla luce della situazione d’emergenza COVID-19, la Banca ha introdotto la seguente misura per aiutarti a gestire al meglio i tuoi impegni finanziari.

MORATORIA SU INIZIATIVA DI GRUPPO

È una misura agevolativa introdotta dal Gruppo Cassa Centrale a sostegno dei privati che, in ragione delle limitazioni subite nell’attività lavorativa autonoma svolta o delle limitazioni patite dal datore di lavoro a causa dell’emergenza COVID-19, incorrono in una riduzione transitoria dei flussi reddituali disponibili. La misura prevede:
la moratoria integrale (capitale e interessi) sulle rate dei mutui per i 12 mesi successivi alla richiesta, con pari allungamento del piano di ammortamento.

La Banca ha la facoltà di valutare le singole richieste in base a valutazioni autonome e discrezionali.

MISURE Art 54 D.L. 18/2020 - FONDO DI SOLIDARIETÁ

È una misura prevista dal Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa (cd. Fondo Gasparrini), ampliata con l’emergenza Covid – 19, che si concretizza in:
sospensione integrale (capitale e interessi) per massimo 18 mesi per i mutui prima casa;
con una attuazione urgente ed agile senza alcun margine discrezionale valutativo da parte della Banca.

Il D.L. 23/2020 amplia la platea dei beneficiari del “Fondo Gasparrini”, includendo tutti i lavoratori autonomi, tra cui anche artigiani e commercianti.

L’accesso al Fondo è possibile anche per mutui contratti da meno di 12 mesi.

Per maggiori informazioni contatta la tua filiale.

Cassa Integrazione Guadagni

La Banca aderisce alla Convenzione ABI in tema di Anticipazione Sociale del 30.03.2020 a favore dei lavoratori.

I lavoratori hanno la possibilità di richiedere a distanza l’erogazione dell’anticipazione dei trattamenti di integrazione al reddito di cui dagli artt. da 19 a 22 del D.L. n.18 del 17 marzo 2020.

Possono richiedere la Cassa Integrazione Guadagni il  titolare di conto corrente della banca con accredito continuativo dello stipendio a condizione che :

  • il datore di lavoro ha già presentato domanda di cassa integrazione all’INPS o all’Ente competente;
  • il  datore di lavoro non ti ha erogato direttamente l’anticipazione.

L’anticipazione è soggetta a valutazione del merito creditizio da parte della Banca.

In alternativa all’anticipazione dei trattamenti, la Banca ha previsto la concessione di specifiche linee di credito proporzionate all’ultimo stipendio percepito con scadenza fine 2020.

Per maggiori informazioni, visita il sito dell'ABI o contatta la tua filiale.


 

Ritorna alla pagina iniziale delle informazioni sull'emergenza COVID-19 >>